Total Hack Cheat
Benvenuto/a su Total hack Cheat....
non aspettate altro tempo Registratevi!!

Trucchi Windows parte 4

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Trucchi Windows parte 4

Messaggio Da RaYoZ il Mer Ago 18, 2010 3:23 pm

182
Spegnimento computer… ovvero quando il pc non vuole andare a dormire
Quello del computer che si rifiuta di spegnersi è un problema più diffuso di quanto si pensi!! Infatti, i problemi di arresto di Windows, quasi in ogni edizione, possono dipendere da tantissime ragioni.
A volerle raggruppare però, si può dire che questi problemi si manifestano principalmente in tre modi:

1. schermata nera e cursore lampeggiante,
2. visualizzazione della schermata “è ora possibile spegnere il computer”,
3. blocco del computer con la visualizzazione della schermata “spegnimento in corso”.

Tali problemi, come già detto, possono essere riconducibili a tutta una serie di ragioni: conflitto tra driver, programmi non chiusi correttamente, configurazione del BIOS sbagliata, scheda video configurata in maniera errata e altri ancora. Proviamo ad analizzare, una ad una, le varie cause.
Innanzitutto, verifichiamo la configurazione Bios e hardware. Se tali configurazioni sono a posto, evidentemente si tratta di un problema software. Per prima cosa, accertiamo che il nostro sistema sia aggiornato scaricando le patch necessarie al nostro sistema operativo dal sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Il sistema è aggiornato ma, nonostante questo, il problema non è ancora risolto? Proviamo allora a fare in questo modo: tasto destro sul desktop, proprietà dello schermo e screen saver. Ora, clicchiamo sul tasto alimentazione, e andiamo sulla pagina APM dove metteremo un segno di spunta su "attiva supporto APM". Se poi il vostro sistema operativo è Windows Xp, il percorso da seguire è il seguente: tasto destro del mouse su un punto vuoto del del desktop, proprietà, scheda screensaver. Da qui poi, ciccare su ALIMENTAZIONE e, nella nuova finestra che apparirà, scegliere SOSPENSIONE dove andremo a mettere il segno di spunta su ATTIVA SOSPENSIONE. Il problema persiste? Proviamo ad entrare nel registro di sistema clicclando su STARTESEGUI e scrivendo, nell’apposita riga, REGEDIT: A questo punto, vai a HKEY_CURRENT_USERCONTROL PANELDESKTOP.
Ora, bisogna creare delle nuove voci nel menù di destra: clicca col tasto destro e scegli NUOVO/STRINGA, quindi creiamo il valore Autoendtask e dai il valore 1. Crea ancora un’altra nuova voce e chiamala HungAppTimeout il cui valore deve essere, in questo caso, 1000; 2000 per WaitToKillAppTimeout. Ora proviamo a riavviare! Il pc si spegne? Se l’errore si ripete, potrebbe dipendere dalle tue applicazioni. Quindi, avviamo il computer in modalità provvisoria premendo F4 all’avvio. Proviamo ad arrestarlo per vedere se si spegne senza problemi. Se in questo caso non ci sono problemi, è chiaro che si tratta di un problema generato da Windows. Riavviamo ancora una volta il pc, clicchiamo di nuovo su STARTESEGUI e scriviamo il comando MSCONFIG e diamo invio. Si aprirà, in questo modo, l’ “Utilità di Configurazione di Sistema” dalla quale dovremo cliccare sulla scheda “GENERALE” e selezionare la voce “AVVIO SELETTIVO” togliendo il segno di spunta sull’ultima voce (cioè da CARICA ELEMENTI GRUPPO DI AVVIO). Se il problema è risolto, vuol dire che è dovuto a uno dei programmi caricati all’avvio di Windows. Adesso, per stabilire di quale programma si tratta, è necessario avviare nuovamente MSCONFIG, riabilitare la voce CARICA ELEMENTI GRUPPO DI AVVIO e andare nella scheda ESECUZIONE AUTOMATICA (o AVVIO in Windows Xp!!), e da qui deselezionare una ad una le voci dei programmi caricati all’avvio. Si tratta di un’operazione sicuramente molto lenta, ma garantisce un risultato quasi certo. Se invece si tratta di un problema di driver, occorre seguire le istruzioni seguenti:
• riavviare ancora una volta msconfig dal menù STARTESEGUI.
• Selezionare la voce di avvio selettivo e deselezionare le caselle relative ai file WIN.INI, SYSTEM.INI, AUTOEXEC.BAT E CONFIG.SYS che sono quei programmi che Windows usa per avviarsi. Se al riavvio il computer si spegne, occorrerà fare dei tentativi abilitando i file uno alla volta e quindi andando a cercare le voci che possono avere dato problemi. Ultima cosa, per capire se si tratta di un problema dovuto ad un conflitto IRQ o ad una configurazione della scheda video non corretta, occorre andare su PANNELLO DI CONTROLLO SISTEMAGESTIONE PERIFERICHE. Adesso, bisogna selezionare la voce “PERIFERICHE DI SISTEMA” , cliccare due volte sulla scheda video e controllare i parametri IRQ, verificando che non ci siano conflitti. Se ce ne sono, disabilitare la voce “Usa parametri IRQ” dal bus PCI e riavviare. Un altro possibile controllo da effettuare consiste nel disabilitare l’istruzione NVRAM/ESCD da Pannello di controllosistemagestione periferiche nella voce BIOS Plug and Play. Se poi queste soluzioni non hanno risolto il vostro problema, sul sito della Microsoft ci sono numerosi documenti dedicati a tali problemi e relativi ai diversi sistemi operativi. Eccovi i vari indirizzi: Windows ’95:
• Come risolvere i problemi relativi all’arresto del sistema in win95 (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;145926 ).
• Come risolvere i problemi di shutdown (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;639329 ).

Windows ‘98
• Risoluzione dei problemi relativi all’arresto del sistema in Win98
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;202633 ).
• Risoluzione dei problemi relativi all’arresto del sistema in Win98
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;625174 ).

Windows ’98 S.E.
• Risoluzione dei problemi di arresto del sistema in Win98 S.E.
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;238096).
• Supplemento per l’arresto del sistema per Win98 S.E.
(http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;239887 ).

Windows 2000
Come risolvere i problemi relativi alle modalità standby e
sospensione e come arrestare il sistema in Win2000 (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;266169 ).

Windows Xp Pro e Home Edition
• Windows Xp si blocca durante l’arresto del sistema (http://support.microsoft.com/default.aspx?scid=kb;it;307274 )

Se poi quello che vi serve è semplicemente un modo efficace e veloce per spegnere il vostro PC, ecco subito detto:
CHIUDERE VELOCEMENTE IL PC


Con questo rapido trucco potrete creare una semplice icona sul vostro desktop e chiudere così velocemente il vostro PC, senza ogni volta scegliere Start-Chiude Sessione etc etc... Per prima cosa cliccate su un punto del vostro schermo e con il tasto destro scegliete NUOVO- Collegamento. Vi apparirà una finestra e dentro scriveteci questo:
C:WINDOWSRUNDLL32.EXE user.exe,exitwindows


(potete fare anche un copia-incolla) Cliccate su Avanti. Vi apparirà ancora un'altra finestra con scritto dentro Rundll32.exe.
Cliccate su Fine. Se il procedimento e' stato corretto vi apparirà sul vostro desktop una piccola icona standard di Windows. Non resta che personalizzarla: per prima cosa cliccateci sopra una volta e scegliete Rinomina. Potrete chiamarla ad esempio Exit. Poi potete addirittura cambiare icona: tasto destro, proprietà e scegliete Cambia Icona, personalizzandovela come vi pare. Ma non dimenticatevi la vera funzione di questa icona: basta cliccarci due volte ed spegnerete in un batter d'occhio il PC. Inoltre: se state lavorando a qualche documento, vi chiederà prima di salvare e poi chiudere...
ALTRO TRUCCHETTO PER SPEGNERE INVECE WINDOWS XP:


prendete il blocco note e incollateci dentro questo:
@echo off
shutdown -r –f -t 3
cls
questo serve a spegnerlo, salvate con nome (utilizzate le virgolette come da esempio) "uscita.bat" altrimenti il file verrà salvato come .txt, non utilizzate i nomi come exit perchè questo corrisponde a un comando e il sistema esegue prima i comandi suoi, quindi i nomi che volete assegnare ai batch devono essere diversi. Per riavviare il pc:
@echo off
shutdown -r
cls
e assegnate un nome tipo riavvio.bat
Per vedere le altre opzioni del comando digitate dal prompt di dos shutdown /?

183
[Windows 2000] Disabilitare le stampanti su una pagina Web
I server Windows 2000 hanno la possibilità di stampare da internet e quindi di visualizzare le stampanti su una pagina Web digitando l'indirizzo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
La cosa potrebbe non interessare pensando ad esempio alla grande falla che rappresenta: il server potrebbe essere attaccato con maggiore facilità.
Alcune volte le stampanti Internet possono essere disabilitate dall'Internet Service Manager ma dopo il riavvio o il log out, le Politiche di Gruppo riabilitano questa funzionalità. Per disabilitare definitivamente questa possibilità prendiamo spunto da un articolo TechNet della Microsoft.
Apriamo il registro di sistema (Start – Esegui – Regedit) e posizioniamoci alla chiave:
HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREPolicies MicrosoftWindows NTPrinters
Al suo interno, se non presente, creiamo un nuovo valore DWORD (Modifica – Nuovo – Valore DWORD) a cui assegniamo nome DisableWebPrinting
Clicchiamo due volte su questo nuovo valore e lo impostiamo a 1 per abilitare la modifica.
Chiudere l'editor di registro e riavviare il computer per rendere effettiva la modifica. D'ora in poi alla digitazione [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] si riceverà un errore o una pagina bianca.
Per tornare alla situazione precedente sarà sufficiente eliminare il valore.

184
[Windows] Protezione cartelle condivise
Se è proprio necessario condividere una cartella del vostro PC, ricordatevi almeno di aggiungere il carattere $ al termine del nome da voi scelto per essa, in questo modo: nome_condivisione$.
Questo semplice stratagemma vi permette di rendere invisibile la risorsa a tutti gli utenti della rete nel momento che questi visualizzano nei loro PC le "Risorse di rete".
La stessa, inoltre, rimane nascosta anche alle scansioni di alcuni di quei programmi solitamente utilizzati dagli aggressori e, comunque, la risorsa può essere tranquillamente utilizzata da chi ne conosce il nome esatto.

185
Windows XP e la Java Virtual Machine
Sicuramente chi possiede Windows XP si sarà accorto dell'assenza della Java Virtual Machine e anche dell'impossibilità di scaricarla nel momento in cui lo stesso sistema operativo si accorge della sua assenza. Questo accade perché probabilmente la Microsoft, a seguito dei diverbi con la Sun promotrice e autrice di Java, ha deciso di rimuovere direttamente il supporto da XP.
E' necessario dunque scaricare la JVM da questo sito.
Nel caso in cui dobbiate programmare in Java scaricatevi la versione:
SDK - Software Development Kit - ambiente di sviluppo che contiene anche la JRE
Altrimenti se ne fate un comunissimo uso di visualizzazione sarà sufficiente la versione:
JRE - Java runtime environment - ambiente di runtime
Qui la scelta.
In questo documento inoltre sono ben spiegate le differenze.

186
[Windows XP/2000] Disabilitare la verifica dei collegamenti interrotti
Quando si disabilita un collegamento (.lnk), il file system NTFS di Windows XP e Windows 2000 tenta automaticamente di trovare la destinazione di tale collegamento eseguendo una ricerca in tutti i percorsi alternativi associati al collegamento. Se il file di destinazione si trova in una partizione NTFS, il sistema utilizza un ID del file di destinazione per trovare un percorso. Se il percorso risultante non è corretto, viene eseguita una ricerca completa nell'unità di destinazione per trovare il file. Vediamo come impedirlo.
Apriamo il registro di sistema (Start – Esegui – Regedit) e posizioniamoci alla chiave:
HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoft WindowsCurrentVersionPoliciesExplorer
Al suo interno creiamo un nuovo valore DWORD (Modifica – Nuovo – Valore DWORD) e assegniamo il nome NoResolveTrack.
Facciamo doppio clic sul nuovo valore e impostiamolo a 1.
Diamo OK, chiudiamo il registro e riavviamo il PC per rendere effettive le modifiche.
In alternativa avremmo potuto impostare questa limitazione dai Criteri di gruppo (Start – Esegui – gpedit.msc): seguire il percorso Configurazione Utente – Modelli amministrativi – Menu di Avvio e Barra delle Applicazioni e al suo interno abilitare la voce:
"Non utilizzare il metodo basato sulla verifica nella risoluzione dei collegamenti con la shell".

187
[Windows 2000] Lo spazio disco sotto controllo
Attraverso una modifica al registro di sistema, potete tenere sotto controllo lo spazio libero sul disco rigido, affinché non scenda al di sotto di una certo valore.
Aprite il registro di configurazione e cercate la seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINESystemCurrentControlSet ServicesLanmanServerParameters

Nel pannello di destra aggiungete un nuovo Valore DWORD e nominatelo "DiskSpaceThreshold" (senza le virgolette).
Fate un doppio clic sul valore DWORD appena creato e inserite un valore compreso tra 0 e 99, valore che indicherà la percentuale di spazio libero rimanente su disco al di sotto della quale verrà mostrato da Windows il messaggio "Spazio su disco insufficiente".

188
[WindowsXP] Modalità ClearType Windows XP offre una nuova tecnologia chiamata ClearType che permette di dare maggiore definizione ai caratteri e alle immagini visualizzati su portatili e sugli schermi LCD in generale. Vediamo intanto come abilitarla:
Tasto destro del mouse sul Desktop e scegliere: Proprietà – Aspetto e cliccare sul bottone Effetti.
Alla voce Usa il seguente metodo per smussare gli angoli dei caratteri dello schermo, impostare ClearType. Dare Ok e ancora Ok.
Se il monitor è a cristalli gli effetti sono visibili da subito e noterete un notevole miglioramento in termini di nitidezza. Se il monitor è tradizionale non preoccupatevi ora del pessimo effetto sfuocato che avete sotto gli occhi ma andate [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
cleartypeactivate.htm?fname=%20&fsize=.
Si aprirà una pagina di Explorer che installerà un controllo ActiveX e vi aiuterà nei passi seguenti.
Nella prima pagina assicuratevi di mettere il segno di spunta all’opzione Turn on ClearType e cliccate sul link sottostante Step 2: Tune ClearType Settings.
Nella nuova pagina che si aprirà troverete sei differenti soluzioni di regolazione. Valutatele in base alla nitidezza e al vostro gusto e cliccateci sopra col mouse per selezionarla.
Cliccate sul bottone Apply in basso a destra.
Nel terzo step vedremo alcuni esempi di font e diverse formattazioni. E la procedura sarà completata. Se non siamo completamente soddisfatti della scelta e di quello che vediamo possiamo tornare allo Step 2 e tentare altro.
Fosse per Microsoft avremmo finito qui e invece esiste un altro programmino di nome ClearTweak per i più pignoli che permetterà di effettuare ulteriori regolazioni.
Il programma è molto semplice e intuitivo.. ma funzionale. Potete scaricarlo da [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
cleartweak/ClearTweakSetup.exe.
Se siete rimasti soddisfatti della nuova modalità possiamo applicarla anche alla schermata di accesso di XP in questo modo:
Apriamo il registro e posizioniamoci alla chiave HKEY_USERS.DEFAULTControl PanelDesktop
Sulla destra cerchiamo il DWORD FontSmoothingType e impostiamolo a 2 (il valore 1 sta per il classico antialias) così come la stringa FontSmoothing.
N.B.: I risultati migliori si ottengono con il supporto 65.536 colori (24 bit) o 16,8 milioni di colori (32 bit)

189
[WindowsXP] Memorizzare la dimensione delle finestre
Con Windows XP capita a tutti di trovarsi di fronte al problema del ridimensionamento delle finestre. Abbiamo provato di tutto ma senza risolvere, senza contare che Windows riesce a gestire in questo senso per default solo 400 cartelle.
Ecco una modifica che a me sembra ancora reggere e funzionare.
Aprire il Registro di Sistema (Start – Esegui – Regedit) e trovare la chiave
HKEY_CURRENT_USERSoftware MicrosoftWindowsShell
Al suo interno creare un valore DWORD (Modifica – Nuovo – Valore DWORD) e chiamatelo BagMRU Size
Stessa cosa per la chiave HKEY_CURRENT_USERSoftware MicrosoftWindowsShellNoRoam
Clicchiamo sopra ai due valori BagMRU Size appena creati e assegniamo un numero (in formato decimale) approssimativamente superiore al numero delle cartelle che possediamo sul nostro disco. Una media è indicata a 5000 ma potete aumentarlo almeno fino a 20000.
Chiudere il registro e riavviare il pc per rendere effettiva la modifica.

190
[Windows 2000] Attivare il tastierino numerico all'avvio Modificando il registro di configurazione è possibile fare in modo che Windows 2000 attivi automaticamente all'avvio il tastierino numerico. Aprite il registro di sistema e cliccate sul pulsante OK.
Cercate la chiave:
HKEY_CURRENT_USERControl PanelKeyboard
Nella parte destra della finestra identificate il valore "InitialKeyboardIndicators" sul quale dovrete effettuare un doppio click.
Inserire nella casella Valore il numero 2. Impostando il valore a 0, infatti, il tastierino risulterà disattivato.
Ripetete la stessa procedura con la chiave:
HKEY_USERS.DEFAULTControl PanelKeyboard
Chiudete il registro e riavviate il computer per rendere effettive le modifiche.

191
[WindowsXP] Come eliminare le freccette dei collegamenti anche in XP
La creazione di collegamenti sul desktop genera icone contraddistinte da una piccola freccia, non sempre gradita.
Così come negli altri sistemi operativi, anche in XP è possibile rimuovere le freccette dei collegamenti, basta fare così:
(questo è stato testato solo su WindowsXP)
Aprire dal menu start "Esegui" e digitare "regedit" per entrare nel registro di configurazione;
Selezionare Modifica - Trova, in Cerca selezionare solo Chiave e digitare lnkfile nella casella Trova;
Selezionare isShortcut e fare clik destro per scegliere Rinomina da menù;
Rinominare isShortcut ad esempio in isShortcut_old la stringa;
Fare clik destro in un'area vuota sotto isShortcut e scegliere Nuovo e poi valore stringa;
Rinominare il nuovo valore #1 in RsShortcut
Riavviare infine Windows per rendere effettive le modifiche.
Sul desktop saranno sparite tutte le frecce delle icone di collegamento.
Per ritornare alla situazione precedente eliminare RsShortcut e rinominare isShortcut_old in isShortcut.

192
[WindowsXP] Eliminare gli Elementi Passati dall’Area di Notifica
Se clicchiamo col tasto destro del mouse su Start e diamo Proprietà – Barra delle Applicazioni - Personalizza ci troveremo di fronte ad un elenco di icone divise in Elementi correnti e Elementi passati.
In questa pagina si può decidere ad esempio di nascondere le icone inattive nella Traybar. L'elenco a volte lunghissimo presente in Elementi Passati è pressoché inutile perché tiene in memoria anche cose vecchissime come l'icona di attivazione di Windows XP.
Vediamo come eliminare questo elenco.
Apriamo il registro di sistema (Start – Esegui – Regedit) e andiamo alla chiave:
HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoft WindowsCurrentVersionExplorerTrayNotify
Eliminiamo al suo interno i valori binari IconStreams e PastIconStream
Chiudiamo il registro.
Sarà sufficiente chiudere e riavviare Explorer.exe per rendere effettiva la modifica (CTRL+ALT+DEL – Processi – cliccare sulla voce explorer.exe e dare Termina processo. Per riaprirlo: File – Nuova operazione – e digitare explorer.exe).

193
[WindowsXP] Verificare driver di periferica privi di firma elettronica
In Windows XP è presente una piccola utility sigverif (Verifica firma file) che consente di identificare i file non firmati presenti nel nostro computer e di visualizzarne informazioni come: Nome; Percorso; Data di modifica; Tipo di file e Numero di versione.
I file di sistema e i driver di Windows XP hanno una firma digitale Microsoft che indica che sono originali e inalterati o che sono stati approvati da Microsoft per l'utilizzo con Windows. Come dice Microsoft: “Un problema comune è costituito dalle funzionalità di gestione del risparmio di energia e Microsoft richiede il supporto del risparmio di energia per certificare i driver. Molti driver di terze parti privi di firma digitale sono privi di questo supporto, determinando in tal modo problemi con la gestione del risparmio di energia, ad esempio problemi relativi all'attivazione o all'interruzione delle modalità standby o sospensione…”
Vediamo come utilizzare sigverif: Apriamolo da Start – Esegui – Sigverif – Ok
Comparirà la prima schermata del programma. Clicchiamo su Avanzate - Cerca altri file non firmati digitalmente.
Nella cartella Collegamento assicurarsi che l’opzione Salva i risultati della verifica della firma digitale in un file registro sia selezionata, quindi scegliere OK.
Fare clic sul pulsante Avvia.
Dopo alcuni secondi di ricerca avremo a disposizione la lista dei file non firmati e potremmo partire da qui per risolvere i nostri problemi di conflitti.
Per disabilitarlo sarà sufficiente andare nella cartella indicataci da sigverif e rinominare il driver in questione.

194
[Windows XP] Raggruppare i file nelle cartelle
Ecco un'utile opzione di WindowsXP per la visualizzazione dei file all'interno delle cartelle.
Da Esplora Risorse andiamo su Visualizza - Disponi icone per - Visualizza in gruppi.
Con questo metodo vedremo i file raggruppati in base ai dettagli del file, quali nome, dimensione, tipo o data di modifica.
Ora se all'interno della cartella clicchiamo ad esempio sulla colonna Dimensione i nostri file verranno suddivisi in sezioni ognuna col proprio titolo: Minuscolo, Piccolo, Medio, Grande, eccetera, in base alla Dimensione del file.
Se clicchiamo invece sulla colonna Data ultima modifica, gli stessi file verranno divisi in sezioni con titoli: Il mese scorso, due mesi fa, lo scorso anno, eccetera
Un interessante utilizzo se ne può fare ad esempio ordinando le immagini per formato...

195
[Windows XP] Diventare proprietari di una cartella
Se troviamo delle cartelle in cui non possiamo accedere perché non disponiamo dei diritti di accesso invece di rassegnarci... "impossessiamocene" diventandone Proprietari. In questo modo potremo andare a modificare le autorizzazioni impostandole a noi stessi. Il tutto sotto l'occhio benevolo di Microsoft che ci illumina sul da farsi.
Innanzitutto è necessario accedere alla macchina come Amministratore.
Tasto destro del mouse sella cartella incriminata e scegliamo Proprietà – Protezione – Avanzate – Proprietario.
Se la scheda Protezione non è visualizzata andate in Esplora Risorse – Strumenti – Opzioni Cartella – Avanzate e qui togliere la spunta alla voce Utilizza condivisione file semplice (scelta consigliata).
Nell'elenco sottostante Nome fare clic sul nome utente con cui siamo entrati oppure fare clic sul gruppo Administrators. Per diventare proprietari mettiamo la spunta sull’opzione Sostituisci proprietario in sottocontenitori ed oggetti. Dare OK.
Verrà visualizzato il messaggio:
"Non si dispone dell'autorizzazione per leggere il contenuto della directory nome cartella. Sostituire le autorizzazioni sulla directory con autorizzazioni che assegnino il controllo completo?
Tutte le autorizzazioni saranno sostituite scegliendo Sì.”
Diamo Sì e poi scegliere OK, quindi impostare la protezione e le autorizzazioni desiderate per la cartella e il suo contenuto.

196
[Windows 9X/ME/2000] Visualizzare un nuovo sfondo del desktop a ogni avvio
Ecco come cambiare in modo automatico lo sfondo ad ogni avvio di Windows.
Scaricate il file Chngwall.Vbs da qui e mettetelo nella cartella: WindowsMenuAvvioProgrammiEsecuzione automatica per Windows 9X/ME;
WinNTProFilesUtenteMenuAvvioProgrammiEsecuzione automatica
per Windows NT;
Documents and SettingsUtenteMenuAvvioProgrammiEsecuzione automatica per Windows 2000/XP.
Al posto di va inserito il nome dell’utente a cui vogliamo che venga cambiato lo sfondo in automatico.
Il passo successivo è la creazione sul disco C: di una nuova cartella denominata Sfondi. In questa cartella dovete salvare le immagini che si vogliono utilizzare come sfondi. Per Windows NT devono essere Bmp, mentre per le altre versioni di Windows potete usare anche file Jpg; in quest'ultimo caso dovete verificare che sia attivo l’Active Desktop, aprendo proprietà dello schermo e selezionando la scheda Web: la casella Visualizza contenuto Web sull'Active Desktop deve essere spuntata.
Non resta altro da fare: ad ogni avvio il file vbs viene eseguito e conta i file presenti nella cartella sfondi. Il programma sceglie a caso una delle immagini come sfondo per il desktop. Occorre comunque the sia installato Windows Scripting Host.
Tutti coloro che conoscono il Visual Basic possono trovare i sorgenti commentati e spiegati cliccando qui.
Un avvertimento per coloro che hanno installato un antivirus: quest'ultimo potrebbe impedire l'esecuzione dello script; in questo caso dovete acconsentire l’esecuzione di tale script.

197
[Windows XP] Memorizzare le visualizzazioni delle cartelle
Un altro problemino di Windows XP è non memorizzare dopo il riavvio le nostre impostazioni di visualizzazione delle cartelle e disposizioni dei file.
Questo sempre perché, come si sa, XP riesce a gestire il salvataggio solo per 400 cartelle.
Vediamo come ovviare:

Apriamo il Registro e posizioniamoci alla chiave
HKEY_CURRENT_USERSoftware MicrosoftWindowsShellNoRoam

Al suo interno cancelliamo le chiavi BagMRU e Bags

In alternativa copiamo queste righe

Windows Registry Editor Version 5.00

[-HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftWindows
ShellNoRoamBagMRU]
[-HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftWindows
ShellNoRoamBags]

all’interno del Notepad e salviamo il file con nome imp.reg. Cliccateci sopra 2 volte per unirlo al registro e date Ok alla domanda postavi.
Chiudere il registro e riavviare il PC per rendere effettiva la modifica.
Mi raccomando fate sempre attenzione a quando cancellate le chiavi, fate sempre un "Esporta" prima, in modo da tornare indietro in caso di errori.

198
Controlliamo il mouse con l'aiuto della tastiera
A volte capita di dover spostare il puntatore, ma il mouse non dà segni di vita. La soluzione più semplice è riavviare, ma non conviene farlo prima di aver salvato o aver completato le altre operazioni. C'è una scorciatoia per salvare capre e cavoli. Infatti possiamo provare a muovere il puntatore del mouse tramite tastiera. Teniamo premuti assieme SHIFT e ALT pigiamo poi Bloc Num dando OK. Adesso, con le frecce del tastierino numerico, potremo spostare il puntatore a nostro piacimento.
Se vogliamo annullare questa funzione premiamo Bloc num. Per disabilitarla del tutto invece da Start - Pannello di Controllo - Accesso facilitato - Mouse togliamo l'unico segno di spunta presente in quella finestra. Dopo aver salvato e fatto tutto quello che era indispensabile si può riavviare con CTRL+ALT+CANC o con Tab-Invio-Chiudi sessione (se Start è selezionato).

199
Come aumentare le dimensioni dei caratteri E' possibile aumentare le dimensioni dei caratteri visualizzati e quindi l'aspetto complessivo della pagina in un qualsiasi programma (Outlook,Word, Excel, Internet Explorer, ecc.) senza andare a modificarli direttamente nel programma, ma semplicemente premendo il CTRL e contemporaneamente agire sullo scrolling del mouse che ci farà aumentare il tutto in un batter d'occhio. Procedete nel seguente modo: aprite una email o una pagina qualsiasi a seconda dell'applicazione, cliccate con il mouse nel corpo della stessa e poi premete il tasto CTRL. Contemporaneamente agite sullo scrolling del mouse: ciò provocherà l'ingrandimento o la diminuzione del carattere.

200 [WindowsXP] Modificare il nome dei programmi da lanciare Dove sono i nomi dei programmi richiamabili dalla riga Esegui? E’ possibile modificarli e digitare un nome per richiamarne un altro?
Nel registro di sistema c'è una chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoft WindowsCurrentVersionApp Paths

...al suo interno molte chiavi con i nomi dei programmi eseguibili.
Se si va a modificare ad esempio la chiave Excel.exe (solo il nome della chiave e non il suo contenuto) in E.exe, poi si chiude il registro e si prova a digitare E.exe in Esegui… il nostro programma di Office sarà richiamato ugualmente!
Però si possono anche aggiungere dei programmi che normalmente non sono eseguibili, come nomi di giochi (così nascondiamo le icone incriminate e nessuno sospetterà se digitiamo una cosa come MiaApp.exe?): creiamo all’interno di App Paths una chiave che chiamiamo appunto MiaApp.exe e al suo interno andremo a sistemare il percorso del programma.

TRUCCHI PER WINDOWS - Parte 5

201 [WindowsXP]Come salvare le connessioni di Accesso Remoto In WindowsXP (ed anche il 2000) i dati relativi alle connessioni di accesso remoto impostate solitamente si trovano in un file che prende il nome di RASPHONE.PBK. Questo file si trova nella cartella
Documents and SettingAll UsersDati applicazioniMicrosoftNetworkConnectionsPbk.
(Attenzione: la cartella "Dati applicazioni" è di norma nascosta e per accedervi la dovete renderla visibile selezionando Strumenti - Opzioni
cartella, e da qui Visualizzazione, attivando l'opzione "Visualizza cartelle e file nascosti".
Una volta che avete avuto accesso alla cartella, potete copiare il file RASPHONE.PBK su un floppy disk o masterizzarlo su un CD (insieme ad altri dati di backup). In questo modo potete ripristinare le vostre connessioni inserendo di nuovo il file sempre nella cartella Documents and SettingAll UsersDati applicazioniMicrosoftNetworkConnectionsPbk.

202
[WindowsXP] Condivisione di un computer e cambio rapido di utenti Può capitare che mentre si sta scrivendo un documento o si sta eseguendo una lunga operazione di compilazione, qualcuno con cui condividiamo il computer venga a “rompere le uova nel paniere” e abbia bisogno di utilizzare la macchina.
Ora se è un parente basta un po’ di muso duro Smile ... ma se sono persone con cui lavoriamo in ufficio?
Windows XP ci viene in aiuto grazie al Cambio rapido utente: possiamo interrompere il nostro lavoro senza chiudere i file.
Facciamo così:
Start – Disconnetti - Cambia utente
Si vedrà la schermata iniziale di log on (per capirsi quella in cui si sceglie l’utente con cui connettersi) e qui l’altro utente potrà accedere al pc senza costringerci a terminare le nostre applicazioni.
Alla fine quest’ultimo si disconnetterà come prima abbiamo fatto noi, e noi potremo riaccedere al sistema e ritrovare i nostri documenti come li avevamo lasciati.
Inoltre, grande novità di XP, se l’altro utente “per sbaglio” o “per dispetto” spegne il computer alla schermata anziché disconnettersi, tutti i file aperti verranno salvati in automatico e i processi in esecuzione chiusi per essere ripristinati all’avvio.
Nota bene: Se non avete attivato quest’opzione sulla vostra macchina fatelo così:
Start - Pannello di controllo - Account utente - Cambia modalità di accesso e disconnessione
Qui mettere il segno di spunta alle voci Usa la schermata iniziale e Utilizza Cambio rapido utente.

203
[WindowsXP Pro] Cancellare il contenuto della cartella Dati Recenti
Capita che un PC sia usato da più persone. Per vari motivi non si vuol far vedere su quali documenti si è lavorato recentemente. In Windows 98 questi documenti vengono visualizzati in ordine cronologico in Start - Dati Recenti, mentre in WindowsXP Pro li trovate in Start - Documenti Recenti.
Ebbene con una semplicissima operazione è possibile liberare quella cartella e non far apparire più nulla, in modo da evitare sguardi curiosi e ficcanaso.
Con Windows 98 si procedeva nel seguente modo: si cliccava sulla Barra degli Strumenti con il tasto destro del mouse. Si sceglieva Proprietà e poi Applicazioni del Menu di Avvio. E poi Cancella dal menu Dati Recenti.
Con Windows XP Pro invece quando vi troverete sul menu avvio dovrete cliccare su Personalizza.
Nella finestra che vi apparirà digitate Avanzate, ed in basso Cancella Elenco...

204
[Windows 2000/XP] Come migliorare le prestazioni del sistema
Ecco come è possibile modificare alcune impostazioni del Registro di Sistema per migliorare le prestazioni su Windows 2000 e XP.
Entrate nel Registro e poi cercate la seguente chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINESYSTEMCurrentControlSet ControlSession ManagerMemory Management

Adesso create il valore DWORD (se non c'è già) e chiamatelo DisablePagingExecutive; settatelo a 1 per disabilitare il paging. Se vorrete poi ritornare alla situazione precedente settate a 0.
Questa modifica va ad agire sulla RAM inutilizzata; tuttavia se lavorate con programmi di grafica che utilizzano molta RAM (ad esempio Macromedia Flash MX o Adobe Photoshop), è sconsigliabile applicare questo trucco.

205
[Windows XP / 2000] Aumentare le prestazioni
In Windows 98 esistevano due modi per cancellare i file del cestino, in forma definitiva. Il primo consiste nel cliccare sull'icona del cestino una sola volta, poi con il tasto destro scegliere PROPRIETA' e nella casella di dialogo settate l'opzione NON SPOSTARE I FILE NEL CESTINO - ELIMINA I FILE IMMEDIATAMENTE.
Con Windows XP la procedura è simile. All'apertura delle proprietà con il tasto destro del mouse troverete due voci nella finestra che vi appare, ossia Globale e Disco locale (CSmile.
Potete configurare le unità a vostro piacimento, in maniera indipendente con l'opzione dell'hard disk, oppure, in maniera globale usando le stesse impostazioni per tutte le unità.
Un altro sistema poco noto è il seguente: selezionate il file da cancellare. Poi premete il tasto [SHIFT] e sempre tenendo premuto questo tasto spostate il file nel cestino. In questo modo si eliminerà per sempre, anche se non avete selezionato l'opzione appena citata.

206
[WindowsXP] Mantenere attiva la connessione internet dopo il Log Off
Può essere comodo (ad esempio se sul nostro pc ci sono più utenze) avere la possibilità di mantenere la connessione internet attiva nonostante ci si disconnetta per poi riconnetterci con altro utente. Per fare in questo modo andare nel registro di sistema e scorrere l’editor fino alla chiave

HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoft Windows NTCurrentVersionWinlogon

Al suo interno sulla destra creare una nuova Stringa (Modifica – Nuovo – Valore Stringa) e assegnargli nome KeepRASConnections.

Cliccare due volte sul valore appena creato e assegnare Valore Dati 1 per attivare la modifica. Chiudere il registro e disconnettersi dall’utente. Vedremo che al successivo Log On la connessione rimarrà attiva. La stessa cosa accadrà se si switcha solamente l’utente (si cambia velocemente utente in XP)

207
[WindowsXP] Rendere invisibili le cartelle ad alcuni utenti
Ecco come rendere le vostre cartelle invisibili ai normali utenti che usano il vostro sistema operativo.
Ciò però non impedisce che un eventuale altro amministratore possa accedervi: tuttavia tiene comunque lontano qualsiasi utente che fa uso di un normale account. Il trucco sta nel fatto di eliminare (dalla finestra Strumenti - Opzioni cartella - Visualizzazione delle opzioni) queste: "Visualizza cartelle e file nascosti" e "Non visualizzare cartelle e file nascosti".
Procedete così: andate nel Registro di Sistema e trovate la chiave:

HKEY_LOCAL_MACHINESOFTWAREMicrosoftWindows CurrentVersionExplorerAdvancedFolder

Cliccate con il tasto destro del mouse sulla chiave "Hidden" e poi su "Autorizzazioni".
Cliccate ancora sul pulsante "Avanzate". Qui trovate la casella denominata "Eredita dall'oggetto padre le autorizzazioni propagate agli oggetti figlio. (...)" di solito attiva per default: disattivatela. Vi comparirà automaticamente la finestra "Protezione": cliccate ancora sul pulsante "Copia".
Dopo aver selezionato OK, scegliete, dalla finestra principale ("Autorizzazioni per Hidden"), il gruppo "Users" : infine premete il pulsante "Rimuovi". Volendo è possibile impedire l'accesso anche ai "Power users": eliminate dall'elenco il gruppo "Power users".

208
[WindowsXP] Ritardi: come evitarli
Ci sono alcuni software che provocando un ritardo nell'avvio di WindowsXP, ed in particolare si tratta di Norton Internet Security 2002 e Zone Alarm. Solitamente questi software provocano un ritardo tra i 30 e 60 secondi, e solo dopo questo lasso di tempo potete operare con il PC. Ecco come risolvere: cliccate su Start - Connetti a... - Mostra tutte le connessioni. Adesso nella finestra "Connessioni di rete" dovete cliccare con il tasto destro del mouse su "Connessione alla rete locale (LAN)" e poi selezionare la voce Proprietà. Dalla scheda "Generale" selezionate "Protocollo Internet TCP/IP" e cliccate sul pulsante Proprietà. Attivate a questo punto la casella "Utilizza il seguente indirizzo IP" e digitate 192.168.0.1 (assicuratevi però che nella vostra rete locale LAN non vi siano altri computer con questo stesso indirizzo IP). Infine nella casella "Subnet mask" inserite 255.255.255.0.
Confermate tutte le modifiche cliccando su OK. Importante: questo trucco va bene solo in una rete locale casalinga che non faccia uso di server DHCP.

209
Come ripulire il Registro di Sistema
Molte volte quando disinstalliamo programmi che non ci servono più, di essi restano comunque molte tracce nel PC. Precisamente le possiamo ritrovare nel registro di sistema. Ciò comporta uno spreco di risorse in termini di spazio. Tuttavia il Registro può essere ripulito... Per prima cosa apriamo Regedit e posizioniamoci sulla chiave principale Hkey_UsersDefaultSoftware. Solitamente per ogni programma che avete residente sul vostro PC, esiste una chiave in questa subdirectory.
Cercate tutte quelle voci che corrispondono a programmi non più in uso (cioè = disinstallati) ed eliminateli con il tasto Canc.
Naturalmente prima di continuare, assicuratevi di fare una copia di backup del registro.

210
Uno script per Defrag...
Uno dei problemi più comuni riguardo l'operazione di deframmentazione è il suo continuo riavvio dovuto alle applicazioni che girano in background e che, conseguentemente, scrivono sul disco provocando l'odioso messaggio:
"IL CONTENUTO DELL'UNITA' E' CAMBIATO, RIAVVIO IN CORSO".
Una possibile soluzione è far ripartire il PC in modalità provvisoria e poi rilanciare il DEFRAG...
Uno degli effetti collaterali di questa manovra è che in modalità provvisoria il PC riparte con una risoluzione di 640x480 e se le icone del nostro desktop erano così ordinatamente distribuite su di uno schermo con risoluzione superiore (800x600 o 1024x768), ce le ritroveremo tutte disordinate.
Esiste però una soluzione che salva capre e cavoli:

Aprite il Blocco Note (Notepad) e copiateci dentro queste istruzioni:

REGEDIT4

[HKEY_LOCAL_MACHINESoftwareMicrosoftWindows
CurrentVersionRunOnceEx]
"Flags"=dword:00000003
"Title"="Defrag at Startup"

[HKEY_LOCAL_MACHINESoftwareMicrosoftWindows
CurrentVersionRunOnceExDefrag]
"Cmd"="||DEFRAG.EXE /ALL"

poi salvate con nome "DEFRAG.REG" .

Quello che dovete fare ora è semplicissimo: fate doppio click sul file DEFRAG.REG appena creato e riavviate il PC.
Il computer ripartirà e avvierà la deframmentazione prima di caricare i programmi che le danno fastidio. Terminato il DEFRAG, potremo tranquillamente rimetterci a lavorare e gli avvii successivi saranno assolutamente normali. Attenzione: questo trucco funziona su Windows98.

211
[WindowsXP/2k] [Registro di Sistema] Rimuovere la voce Vai a...
Con questo trucchetto è possibile rimuovere la voce "Vai a" in Windows2000/XP. Per voce "Vai a" s'intende quella che si trova nel menu Visualizza di Explorer. Ricorriamo al Registro di Sistema. Cerchiamo la seguente chiave:

HKEY_CURRENT_USERSoftwareMicrosoftWindows CurrentVersionPoliciesExplorer

Adesso creiamo (se non c'è già) il valore DWORD chiamato NoGoTo ed impostiamolo a 1 per nascondere il menu Vai a. Per mostrare nuovamente il menu, non dobbiamo far altro che resettare il valore a 0. Riavviate il PC.

212
[WindowsXP] Analizzare il nostro Sistema
A volte si rende necessario avere un'analisi del sistema per raccogliere informazioni su hardware, software e connessioni di rete. Ed ecco che il comando NETSH ci viene in aiuto. Tecnicamente: "Il comando netsh è un'utilità per la creazione di script della riga di comando che consente di visualizzare o modificare la configurazione di rete di un computer in esecuzione in modalità locale o remota".
Per iniziare il controllo andare su Start - Esegui e digitare:

netsh diag gui

Si aprirà la finestra di guida in linea e supporto tecnico. Cliccare su Analizza sistema ed attendere qualche secondo per l'analisi. Il risultato finale sarà una schermata con informazioni molto utili: posta elettronica configurata, informazioni dettagliate sul sistema operativo, schede di rete e modem. A dirla così sembra molto riduttivo, ma per i più smanettoni molte sono le notizie che si possono ottenere... Se si clicca invece sulla voce iniziale Imposta opzioni di analisi sarà possibile scegliere le informazioni da ricercare. Inoltre vi consiglio caldamente di andare a visualizzare i numerosi switch applicabili a questa utility: li troverete facendo una ricerca nella guida in linea con le parole netsh diag.

213
[WindowsXP] Attivare o disattivare l'anteprima delle immagini
Quando si fa un doppio-click su una immagine, Windows in automatico ne apre l'anteprima con il visualizzatore di immagini e fax. Vediamo oggi come disattivare questa possibilità oppure reimpostarla nel caso non funzioni più a dovere (nel caso, cioè, in cui si apra con un programma di modifica di immagini).
Apriamo il registro di sistema e posizioniamoci sulla chiave:

HKEY_CLASSES_ROOTSystemFileAssociationsimage ShellExContextMenuHandlersShellImagePreview

Per disattivare l'anteprima cancelliamo la stringa Predefinito che troviamo al suo interno, semplicemente con il tasto canc. Da ora in avanti le nostre immagini si apriranno con il programma predefinito di immagini ad esempio Paint Shop Pro o ACDSee.
Se invece dobbiamo ripristinarla, reimpostiamo il suo valore doppio-cliccando ancora su Predefinito e incollando la seguente stringa:

{e84fda7c-1d6a-45f6-b725-cb260c236066}

compresa di parentesi graffe. Non è necessario riavviare il sistema per verificare le modifiche apportate.

RaYoZ
Admin
Admin

Messaggi : 1040
Punti : 2245
Data d'iscrizione : 03.04.10
Età : 22
Località : immerso nei pensieri

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum