Total Hack Cheat
Benvenuto/a su Total hack Cheat....
non aspettate altro tempo Registratevi!!

Guida al Terminale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Guida al Terminale

Messaggio Da RaYoZ il Sab Set 04, 2010 1:51 am

1 – Primo capitolo: Il terminale.

Effettivamente il terminale GNU/Linux spaventa leggermente, per questo voglio postare una breve guida... e ve lo assicuro, conoscerlo fa moolto comodo :-)

LA SHELL
Cosa vedete appena aprite il terminale? Una scritta molto strana simile a questa:

Codice:

utente@ubuntu:~$
Cosa vuole dire?
La prima parte e il nome dell'utente che sta usando il terminale, se vedete il nome allora capirete subito che non avete i permessi da superuser (lo vedremo dopo), per averli la prima parte deve essere “root”.
La seconda parte è il nome del computer, non serve a molto, ma è utile per sapere dove state scrivendo i comandi in caso di connessione remota.

IL SUPERUSER
La cosa bella di GNU/Linux è che per fare cose importanti dovete avere i permessi di “root”, ovvero essere dei superuser.
Questo evita di eseguire comandi pericolosi in mano a inesperti. (E tiene lontano i virus!)
Per avere i permessi di “root” è necessario inserire la password root settata durante l'istallazione del sistema. (Viene chiesta dal sistema alla richiesta dei permessi)

Come richiedo i permessi?
Potete farlo in due modi principali, uno che da i permessi al solo comando che state usano, e uno che trasforma la sessione terminale in una sessione root. (Avete tutti i permessi per ogni cosa che scrivete, quindi state attenti!)

Il comando magico è “sudo” ovvero “SuperUser DO” seguito dal comando (o programma) che volete eseguire con i permessi di “root”. Vi verrà richiesta la password (non verrà visualizzata a schermo mentre digitate per motivi si sicurezza, scrivetela e inviatela con il tasto INVIO)
Una volta terminato il programma i permessi acquisiti saranno revocati automaticamente.

Per avere i permessi per tutta la sessione terminale occorre scrivere il comando “sudo su”, una volta inserita la password il prompt diventerà:

Codice:

root@ubuntu:~$
E i permessi perdureranno finché non chiuderete la finestra del terminale.

I COMANDI BASE
(Per approfondire: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
I comandi basilari assomigliano leggermente a quelli di MS-DOS (anche se, leggendo la storia, sarebbe meglio dire che assomigliano a UNIX dal quale MS-DOS si è ispirato)

ls - Equivale a “dir” in DOS, visualizza file e cartelle nel percorso corrente
cd - Come in DOS, permette di cambiare cartelle
mkdir - Crea una nuova cartella nella posizione corrente (seguito del nome della cartella)
ifconfig - Visualizza le configurazioni di rete per ogni dispositivo
iwconfig - Visualizza impostazioni wireless per ogni dispositivo
iwlist scan - Scansiona le reti wireless disponibili per ogni dispositivo
ping - Effettua il ping a un host o a un indirizzo ip
wget - Scarica un file da internet (segue l'indirizzo URL)
nano - Legge un file di testo direttamente da terminale
shutdown - Spegne il sistema

Questi che ho appena elencato sono i comandi che ho retenuto più utili, ma ne esistono tantissimi, e gli stessi che ho elencato possono essere usati in modo particolare usando il passaggio di parametri. Per approfondire andare alla pagina [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Nota Bene: I sistemi UNIX-LIKE fanno differenza fra lettere maiuscole e lettere minuscole, fate attenzione a non sbagliarle, altrimenti il sistema restituirà un errore.

INSTALLARE NUOVI PROGRAMMI IN SISTEMI DEBIAN
I sistemi debian (e suoi derivati, come ubuntu) utilizzano un sistema molto efficiente e intuitivo per istallare nuovi programmi, distribuiti in pacchetti “.deb”
Questi pacchetti possono essere trovati e scaricati in programmi grafici molto semplici quali synaptic, ma è molto utile saperli scaricare e istallare direttamente da terminale.

In questa guida spiegherò il sistema “APT packages tool” usato in ubuntu (uso quello... )

apt-get update - Aggiorna da internet la lista di tutti i “.deb” supportati dal sistema
apt-cache search - Cerca nella lista il programma interessato (seguito dal nome cercato)
apt-get install - Scarica e installa il programma (seguito dal nome del programma)
apt-cdrom install - Installa un programma da cd (seguito dal nome del programma)
apt-get upgrade - Aggiorna tutti i programmi del sistema all'ultima versione
apt-get remove - Disinstalla un programma (seguito dal nome del programma)

Niente di più semplice :-)

IL COMPLETAMENTO AUTOMATICO
Per finire voglio trattare di una funzione molto utile del terminale, il completamento automatico.
Mentre state scrivendo il nome di un programma potete cliccare il tasto TAB della tastiera, e il comando sarà completato basandosi sulla lista dei comandi conosciuti dal sistema.

Nel caso abbiate scritto una porzione del comando condivisa con più comandi verrà visualizzata la lista di tutti i comandi trovati.

Questa vale anche per i nomi di file e cartelle, molto utile se non volete scrivere il nome di un file o di una cartella troppo lungo. Scrivete la prima parte e cliccate TAB.

RaYoZ
Admin
Admin

Messaggi : 1040
Punti : 2245
Data d'iscrizione : 03.04.10
Età : 22
Località : immerso nei pensieri

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum